Accedi al tuo account

Se sei già registrato accedi al tuo account con le tue credenziali.

Registrati

Creare un account è semplicissimo. Grazie al tuo account potrai monitorare la consegna dei tuoi acquisti, gestire i tuoi dati personali, beneficiare di offerte esclusive e molto altro.

Crea il tuo account
close

risultati ricerca

close
Il carrello è vuoto
6510

Primo franco prosecco superiore dry docg

€12,90

    Prezzo 22% IVA inclusa, spese di spedizione escluse

    Disponibilità
    Prodotto non disponibile
Share

Descrizione

Denominazione: prosecco superiore di valdobbiadene docg
zona di produzione
: valdobbiadene

Uve: 100% glera

Aspetto: giallo paglierino brillante con bollicina elegante e persistente

Olfatto: bouquet intenso con sentori di mela matura, frutta esotica, scorza di limone candita e mandorla. Note floreali di fiori gialli

Gusto: amabile e fruttato, equilibrio dato da buona freschezza e acidità

Vinificazione: leggera pressatura delle uve, fermentazione in acciaio e rifermentazione con metodo martinotti

Grado alcolico: 10,5% vol

Temperatura di servizio: 6°- 8° c

Annata: 2019
formato: 0,75 lt

Abbinamento: si può abbinare a stuzzichini salati, salumi e cibi speziati, ma anche a crostate di frutta, panettone e pasticceria secca, macarons, semifreddi.
Da gustare con i crostini a base di fegato.

Nel 1919 nascono le cantine franco,a valdobbiadene, un piccolo paese nel trevigiano protetto dalle dolci colline venete, disegnate dai numerosi vigneti di uva glera, tradizionalmente chiamata prosecco; grazie ad antonio, che mira fin dall’inizio a realizzare un prodotto di qualità.

Col figlio nino, che continua la tradizione paterna, l’azienda cresce, si consolida ed espande.
Ma è primo, dapprima col padre nino e successivamente da solo, a dare alla cantina un’impostazione moderna.

Fin dal momento in cui entra in azienda, dopo aver conseguito il diploma alla scuola di enologia di conegliano veneto, primo focalizza il proprio lavoro su un preciso modello di qualità appreso durante le sue numerose esperienze di viaggio e di studio.

All’inizio degli anni novanta, sorretto dalla convinzione che un buon vino si ottiene controllando la produzione fin dall’origine, primo prende in conduzione un vigneto dove sperimenta nuove tecniche di impianto e di utilizzo di vecchi cloni. Nel frattempo continua la sua stretta collaborazione con dei viticoltori della zona, al fine di sviluppare la sua idea di valorizzazione di questo vitigno.
Primo è affiancato dalla moglie annalisa e dalla figlia silvia che supporta tutte le scelte

 

Recensioni (0)

Nessun commento per questo prodotto.

Scrivi il tuo commento


*
star
Il campo 'Voto' è obbligatorio
Voto medio (/5)
*
Il campo 'Nome' è obbligatorio
*
Il campo 'messaggio' è obbligatorio